Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Cultura e fede: Istess, domani incontro su San Valentino tra Terni e Bussolengo

Un incontro per valorizzare la figura di San Valentino come risorsa culturale, spirituale e turistica legando sempre più Terni a Bussolengo. “Se la città di Terni ha riscoperto il suo cittadino e vescovo solo dopo gli scavi che ne hanno riportato alla luce la tomba nel 1605 – si legge in una nota – nella cittadina veneta Valentino è venerato ininterrottamente dal XIV secolo”. Bussolengo, d’altronde, “ha un patrimonio unico, che nemmeno Terni può vantare: le più antiche raffigurazioni del Santo”. Per questa ragione, l’Istituto di studi teologici e storico-sociali (Istess) di Terni ha promosso per domani, alle 17.30, un incontro al quale interverranno oltre al vescovo di Terni e successore di San Valentino, monsignor Giuseppe Piemontese, il sindaco di Bussolengo, Maria Paola Boscaini, e altri amministratori locali delle due città. L’incontro, introdotto dal documentario “San Valentino a Bussolengo” prodotto dall’Istess, “si propone di avviare un rapporto di collaborazione tra le due città che raccolgono l’eredità più importante del santo dell’Amore – una custode del corpo e della memoria, l’altra dell’immagine e del culto – per far conoscere insieme nel mondo la figura di un Santo tanto celebrato quanto sconosciuto”. L’obiettivo è quello di giungere a “una strategia congiunta che sappia unire spiritualità e marketing, cultura e turismo, iniziative congiunte e prodotti commerciali, ma anche patti di amicizia e gemellaggi con città dove è presente il culto di Valentino e che spaziano dall’Italia all’Austria, dall’Inghilterra alla Russia, dal Giappone agli Stati Uniti, dalla Francia fino alla Norvegia”.

© Riproduzione Riservata
Territori