Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Medio Oriente: mons. Schick (vescovi Germania), “più rispetto e diritti per i cristiani” della regione

“Chiediamo più rispetto per i cristiani che vivono in Medio Oriente, più diritti e più cittadinanza”: lo ha dichiarato monsignor Ludwig Schick, presidente della Commissione per le relazioni internazionali della Conferenza episcopale di Germania, e arcivescovo di Bamberg, in questi giorni a Roma per partecipare alla conferenza “Tra società mondiale e trasformazioni regionali: Cristiani, Chiese cristiane e religione nel medio Oriente che cambia”, promossa proprio dai vescovi tedeschi. Commentando le violente tensioni e le guerre in atto in Medioriente che minano in modo particolare anche la presenza delle minoranze religiose, l’arcivescovo ha invocato “sicurezza per i cristiani, necessaria perché possano dare il loro prezioso contributo alla costruzione di una società più giusta”. “Non vogliamo che il Medio Oriente sia privo della sua componente cristiana – ha ribadito mons. Schick –. I cristiani devono poter vivere nelle terre in cui sono nati, devono avere diritto a tornarvi. Siamo convinti – ha concluso – che i problemi del Medio Oriente non siano solo dei Paesi che lo compongono, e dei popoli che lo abitano, ma di tutto il mondo”.

© Riproduzione Riservata
Mondo