Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Educazione: Modica, 1.200 piantine per ornare la piazza “tra racconti e incontri”

“Uscire da ogni casa per incontrarsi al cuore della vita e della città, nella piazza, per avviare un racconto collettivo in cui si concretizzino sogni di speranza e di bene”: è lo scopo dell’iniziativa promossa a Modica da “Crisci ranni”, progetto educativo promosso dalla “Fondazione di Comunità Val di Noto” con il sostegno della Fondazione “Con il Sud”, che quest’anno ha come slogan “La piazza tra racconti e incontri”. Oltre 2.000 bambini delle scuole primarie e dell’infanzia stanno curando 1.200 piantine, i cui fiori andranno ad abbellire la piazza principale della città il prossimo 2 aprile, giorno di “Crisci ranni 2016” (rito della tradizione popolare secondo cui al suono delle campane i padri innalzano al cielo i propri figli urlando ‘Crisci ranni’, con l’augurio che crescano, non in fretta, ma bene, con impegno e con valore). Da sempre questo momento ha rappresentato per l’intera città di Modica l’incontro tra varie generazioni e il consolidarsi di una tradizione decennale. “Far fiorire la piazza – si legge in una nota – è il primo passo del cammino educativo, culturale e civico che ‘Crisci ranni’ ha avviato con le scuole della città. I ragazzi delle scuole primarie racconteranno la ‘loro piazza’ con svariate tecniche creative (filastrocche, racconti, detti e proverbi), mentre gli alunni delle scuole secondarie e del triennio consegneranno alla città un pensiero sulla piazza come luogo di incontro, racconto e cittadinanza attraverso interviste, saggi brevi, documenti, foto ed elaborati creativi”.

© Riproduzione Riservata
Territori