Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Cardinale Tagle: “Dio deve essere” tra i rifugiati

“Dio deve essere lì, è uno di loro. Il grande Dio superiore che diventa il più inferiore per vivere con il povero, il migrante, il rifugiato”. Il cardinale Antonio Luis Tagle, arcivescovo di Manila e presidente di Caritas Internationalis, ha sintetizzato, così il suo recente viaggio in Grecia, al confine con la Macedonia. Intervenendo al congresso internazionale organizzato dal Pontificio Consiglio Cor Unum a dieci anni dalla “Deus caritas est”, il porporato, parlando a braccio, si è dichiarato colpito dalla testimonianza della vicesindaco del luogo, che ha lavorato per allestire il campo profughi. “Ma non ha già abbastanza lavoro come vicesindaco?”, le ha chiesto Tagle. “Sono qui come volontaria –  la risposta -. I miei antenati erano rifugiati. Ho il Dna dei rifugiati. Sto con loro”. Quando il cardinale ha letto il cartello “Exodus”, all’entrata del campo, ha pensato: “Dio deve essere lì, è uno di loro”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa