Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riforma Terzo Settore: Barbieri (Forum terzo settore), “sconcerto per i primi pareri sugli emendamenti”

“Abbiamo constatato con grande sconcerto che nella seduta dello scorso martedì, dove il relatore al Senato della riforma del Terzo Settore ed il rappresentante del Governo hanno iniziato ad esprimere il loro parere sugli emendamenti, è stato pronunciato parere negativo su molti di quelli che avevamo suggerito e che erano stati presentati”, commenta in una nota stampa Pietro Barbieri, portavoce del Forum nazionale del Terzo Settore. Barbieri esprime la sua sorpresa “avendo più e più volte, e in diverse sedi, presentato pubblicamente, anche alla presenza di esponenti di Governo e Parlamento, le nostre istanze che sono sempre frutto di un lungo lavoro partecipato con le realtà che rappresentiamo”. Appaiono “ignorate” le richieste in tema di autofinanziamento e di valorizzazione del volontariato “al contrario, ci sembra che l’intenzione sia quella di assimilare queste realtà ad imprese con finalità commerciali. Con evidenti enormi danni”. Il Forum, che rappresenta 80 associazioni a livello nazionale, nelle quali si riconoscono oltre 100mila enti di Terzo Settore italiano, rileva anche una “indubbia confusione” su altri aspetti della riforma. Il presidente dunque rimarca “la nostra assoluta distanza dalla piega che sta prendendo l’iter di discussione al Senato, e siamo pronti a farlo anche attraverso forme di mobilitazione”. La preoccupazione espressa è “di avere una riforma che non promuova e valorizzi il Terzo Settore ma che lo mortifichi, lo imbrigli e lo sottoponga esclusivamente a sterili controlli”.

© Riproduzione Riservata
Italia