Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Caritas Bolzano, sostegno ai rifugiati siriani in Libano e Giordania. In 5 anni raccolti 410mila euro

La diocesi di Bolzano-Bressanone ribadisce il sostegno ai rifugiati siriani in Libano e Giordania. “La Caritas altoatesina – affermano i direttori Paolo Valente e Franz Kripp –, grazie alla solidarietà espressa dalla nostra popolazione, dall’inizio della guerra in Siria (5 anni fa) ha contributo con 410mila euro a sostenere gli interventi di aiuto destinati a 200mila persone rifugiate in Libano e in Giordania”. “Sono stati forniti – spiegano – viveri, abbigliamento pesante, assistenza sanitaria, e, soprattutto, progetti legati all’assistenza psicologica e all’istruzione scolastica dei minori in età scolare. Contribuiamo, inoltre, a dare una mano ad altre 60mila persone all’interno del territorio siriano fornendo, quando possibile, generi alimentari, articoli casalinghi e igienici, coperte, materassi, stufe e legna, abbigliamento invernale”. “Insieme ai partner locali e internazionali – concludono i direttori della Caritas di Bolzano-Bressanone –, cerchiamo di dare un aiuto concreto per garantire la sopravvivenza fisica, psicologica e umana a tanti senza più una casa, spesso colpiti da perdite familiari o ignari della sorte dei loro cari, costretti a fuggire dalla propria terra e costretti a vivere in esilio nella speranza di potervi tornare, un giorno, in pace”. Per chi volesse contribuire a sostenere le iniziative di aiuto alle popolazioni siriane le informazioni sono su www.caritas.bz.it e www.facebook.com/caritas.bz.it.

© Riproduzione Riservata
Territori