Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Carceri: Ainc, assistenza giuridica gratuita per i detenuti a Pescara, Perugia, Spoleto e Orvieto

Assistenza giuridica gratuita per i detenuti nelle carceri di Pescara, Perugia, Spoleto e Orvieto. Un anno dopo il lancio ufficiale del progetto “Un notaio per le carceri italiane”, fortemente voluto dall’Ainc su iniziativa del notaio Massimo D’Ambrosio, l’associazione Notai cattolici mette a disposizione i propri associati per assistenza giuridica nel disbrigo di varie pratiche in ambito di lavoro, famiglia e civilistico in generale”. “L’iniziativa – spiega D’Ambrosio – intende rispondere alle necessità di assistenza nel disbrigo di pratiche che riguardano lavoro, relazioni familiari, situazioni patrimoniali e civili in generale”. Grazie a notai volontari, “l’associazione si impegna a fornire assistenza gratuita a favore della popolazione detenuta indigente”. “Il progetto pilota – afferma Roberto Dante Cogliandro, presidente dell’Ainc – sarà presto attivato in tutte le regioni d’Italia grazie alla determinazione e alla presenza dei notai associati, che prestano assistenza volontaria e gratuita, nello spirito dei principi espressi dalla dottrina sociale della Chiesa, improntati alla cultura del rispetto dei valori fondamentali dell’esistenza sia in ambito sociale, sia in quello professionale, e per favorire l’affermarsi della concezione del diritto, quale ordine di giustizia fra gli uomini”. A Spoleto oggi la firma della convenzione per la consulenza gratuita ai detenuti da Luca Sardella, direttore del carcere di Spoleto e del carcere di Orvieto, e dal notaio Roberto Dante Cogliandro.

© Riproduzione Riservata
Territori