Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Religione e politica: p. Dumortier (Gregoriana), “nessuno può rimandare ad altri il dovere di riflettere”

“La scottante attualità del rapporto fra religioni e politica non sfugge a nessuno, viviamo infatti non un’epoca di cambiamenti ma un ‘cambiamento d’epoca’ come ha detto Papa Francesco. Questo libro non ha un autore unico ma una scuola intera e spero che questo lavoro ispiri tutti coloro che vogliono creare una società in cui religione e politica si relazionano per realizzare il bene comune. La testimonianza di questa riflessione fatta dai ragazzi spinge a dire che nessuno può rimandare ad altri il dovere di riflettere. Auguro a questi giovani di continuare a camminare su queste vie di pace e speranza”. Lo ha affermato padre François-Xavier Dumortier, rettore della Pontificia Università Gregoriana, durante la presentazione del libro “Religion and Politics” a cura di monsignor Samuele Sangalli, docente dell’Ateneo. La pubblicazione è frutto di un lavoro annuale svolto dagli allievi della scuola Sinderesi nata dalla collaborazione fra il Centro di Fede e Cultura “Alberto Hurtado” della Pontificia Università Gregoriana e la Fondazione Konrad Adenauer. La scuola, in particolare, offre un percorso di formazione all’impegno socioeconomico e politico, rivolto a giovani laici sotto i 35 anni, animati dalla passione civile. Attraverso l’incontro di esponenti della sfera pubblica e docenti, il gruppo di giovani ha elaborato il testo. Anche durante la stessa presentazione in Aula magna, i ragazzi hanno posto delle domande a relatori ed esperti sul tema a livello internazionale sulla politica internazionale.

© Riproduzione Riservata
Italia