Quotidiano

Quotidiano - Italiano

This content is available in English

Parlamento Ue: ricordo di Aldo Moro. Weber (Ppe), “Politica plasmata dalla fede”

(Bruxelles) “Aldo Moro fu un cattolico osservante e praticante e la sua fede si riflettè sulla sua vita politica”. Manfred Weber, capogruppo dei Popolari al Parlamento europeo, si sofferma per il Sir sulla figura dello statista italiano, al quale oggi verrà intitolata una sala nella sede di Bruxelles dell’Assemblea Ue. Per Weber, Moro “fu considerato un tenace mediatore, particolarmente abile nel coordinamento della politica delle varie ‘correnti’ interne alla Democrazia cristiana”. Quindi aggiunge: “Credo fermamente che quando diciamo la verità non dobbiamo sentirci dispiaciuti. La verità è sempre illuminante. Ci aiuta a essere coraggiosi. E per la soluzione dei complessi problemi di oggi, come la crisi dei migranti, dobbiamo mostrare la stessa determinazione e lo stesso coraggio” testimoniati da Moro. La cerimonia di intitolazione della sala Asp3G2 dell’edificio “Altiero Spinelli”, presieduta dal Presidente dell’Europarlamento Martin Schulz, si svolgerà a partire dalle ore 13. A seguire un convegno intitolato “Il contributo di Aldo Moro all’integrazione europea”. Interverranno lo stesso Schulz, Pietro Grasso, presidente del Senato italiano, Giuseppe Fioroni, presidente della commissione bicamerale d’inchiesta sulla morte di Moro, Hans-Gert Poettering, già presidente dell’Europarlamento. E ancora: Antonio Tajani e David Sassoli, vicepresidenti del Parlamento Ue; Dario Franceschini, ministro italiano dei Beni e delle attività culturali, Manfred Weber, capogruppo dei Popolari, Gianni Pitella capogruppo dei Socialisti e democratici, Lorenza Cesa, europarlamentare.

© Riproduzione Riservata
Europa