Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Ragusa, il 24 febbraio presentazione progetto “ProTetto Rifugiato a casa mia”

Mercoledì 24 febbraio, alle ore 10.30, presso la sala Fondo Antico della Biblioteca diocesana “Mons. Pennisi”, è convocata una conferenza stampa di presentazione del progetto “ProTetto Rifugiato a casa mia”. Ne dà notizia un comunicato stampa della diocesi che descrive l’iniziativa “di accoglienza e integrazione nei territori che testimonia ancora una volta autentica cultura e valori umani condivisi nell’ottica del bene comune e si auspica possa produrre scelte di responsabilità perché le nostre comunità siano laboratori di un nuovo umanesimo, fatto non di divisioni e contrapposizioni, ma di relazioni e di incontri”. Grazie a “ProTetto Rifugiato a casa mia” uomini, donne, famiglie di rifugiati avranno la possibilità di trascorrere almeno 6 mesi in un contesto familiare protetto che cercherà di ridargli fiducia e speranza. Il perno di questa iniziativa sarà dunque la famiglia: “Anche nel caso di accoglienza in parrocchia o nell’istituto religioso il beneficiario sarà comunque seguito da una famiglia della comunità che dovrà accompagnarlo in un percorso di integrazione che oggi, più che mai, appare la vera sfida dell’immigrazione”. Un’esperienza, inoltre, portata avanti nella totale gratuità. Alla conferenza stampa interverranno il vescovo di Ragusa, monsignor Carmelo Cuttitta, e il direttore della Caritas, Domenico Leggio, che illustreranno nel dettaglio l’organizzazione e le prossime tappe del progetto.

© Riproduzione Riservata
Territori