Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Papa Francesco: udienza giubilare, “tutti siamo peccatori ma Dio si avvicina e ci perdona”

“Tutti noi siamo peccatori, tutti”. Ma bisogna “avere fiducia”. Dio “si avvicina proprio per darci conforto e la misericordia perdona. È questo l’impegno di Dio e per questo ha mandato Gesù per avvicinarsi a noi, tutti noi”. È un messaggio di speranza e di misericordia per tutti quello lanciato oggi da Papa Francesco nell’udienza giubilare di questo sabato di fine febbraio. “Vorrei accennare – ha detto il Papa – a come Gesù accoglieva con bontà i peccatori. Ma se noi pensiamo al modo umano, il peccatore sarebbe un nemico di Gesù, un nemico di Dio”. Ma “Lui si avvicinava con bontà, li amava e li ricambiava di cuore”.
“A partire dall’amore misericordioso con il quale Gesù ha espresso l’impegno di Dio – ha quindi proseguito Francesco -, anche noi possiamo e dobbiamo corrispondere al suo amore con il nostro impegno. E questo soprattutto nelle situazioni di maggiore bisogno, dove c’è più sete di speranza. Penso per esempio al nostro impegno con le persone abbandonate, con quanti portano handicap molto pesanti, con i malati più gravi, con i moribondi, con quanti non sono in grado di esprimere riconoscenza… In tutte queste realtà noi portiamo la misericordia di Dio attraverso un impegno di vita, che è testimonianza della nostra fede in Cristo”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa