Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Papa Francesco: Messa fine Anno vita consacrata, Gesù “non ci ha salvati dall’esterno”, “essere in stato permanente di missione”

Vaticano, 2 febbraio 2016. Papa Francesco presiede la Messa per la conclusione dell'Anno della Vita Consacrata.

“Tutte le forme di vita consacrata, ognuna secondo le sue caratteristiche, sono chiamate ad essere in stato permanente di missione, condividendo le gioie e le speranze, le tristezze e le angosce degli uomini d’oggi, dei poveri soprattutto e di tutti coloro che soffrono”. Il Papa, stasera nella Messa per la chiusura dell’Anno dedicato alla vita consacrata, ha citato l’incipit della Gaudium et spes per ricordare, sulla scorta delle letture, che “Gesù stesso, per farsi incontro a noi, non ha esitato a condividere la nostra condizione umana”. “Gesù non ci ha salvati dall’esterno, non è rimasto fuori dal nostro dramma, ma ha voluto condividere la nostra vita”, ha spiegato Francesco alle migliaia di religiosi e religiose riuniti nella basilica di San Pietro per la Messa.  “I consacrati e le consacrate sono chiamati ad essere segno concreto e profetico di questa vicinanza di Dio, di questa condivisione con la condizione di fragilità, di peccato e di ferite dell’uomo del nostro tempo”, la consegna del Papa.

© Riproduzione Riservata
Chiesa