Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Giovani: Ostuni, una discoteca “no alcol-no droga” nel salone parrocchiale dei Santi Medici

Niente alcol, né droghe. No allo sballo ma sì al ballo. Nasce così l’idea di una serata di discoteca per ragazzi, nel salone parrocchiale dei Santi Medici di Ostuni, capace di promuovere “momenti di incontro, aggregazione e divertimento con la musica e il ballo, senza alimentare la cultura dell’eccesso e dello sballo, per sviluppare nei giovani un senso critico alla scelta e la gioia di divertirsi stando insieme”. È l’obiettivo del progetto “Non c’è più bella cosa che essere ‘normali ‘!!!”, promosso dai giovanissimi della parrocchia Santi Medici di Ostuni”. La discoteca animata dai DJ di RCB www.rcbradioperpassione.it aprirà alle 21 di lunedì 8 febbraio, penultimo giorno di carnevale, e si chiuderà circa verso le ore 24 per i ragazzi che potranno divertirsi ma anche dire no alla cultura dello sballo che produce isolamento, omologazione espropriazione di se stessi. Una discoteca “no alcol-no droga”, ma si potranno gustare altre bevande, che servirà a recuperare il senso e l’importanza del vivere vero e reale, senza finzione e senza maschere, senza sentire il bisogno di ricorrere a presunti supporti artificiali. L’ingresso per ragioni di sicurezza è limitato ad un certo numero di persone. Per prenotare e ritirare il biglietto ci si può rivolgere in parrocchia. La “sfida” proposta ai giovani, spiegano i promotori, “è semplice e può apparire perfino banale, ma in realtà si rivela assai ardua: essere normali, con le proprie specificità, i propri limiti e le proprie potenzialità; fuori dalla finzione e degli pseudo piaceri artificiali e senza omologarsi alle abitudini, ai vizi ed agli eccessi”.

© Riproduzione Riservata
Territori