Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Civis: domani all’udienza del Papa 25mila donatori di sangue

Saranno 25mila i donatori di sangue delle 4 associazioni di volontariato afferenti a Civis (Avis, Croce Rossa, Fidas, Fratres) che parteciperanno all’udienza di domani in piazza san Pietro a Roma con il Papa, in occasione del Giubileo dei donatori di sangue. Le delegazioni – si legge in una nota – saranno guidate dai presidenti e dai principali responsabili delle diverse associazioni di donatori e saranno accompagnate da una delegazione del Centro nazionale sangue, l’organismo che dal 2007 coordina il sistema trasfusionale italiano. I pellegrini arriveranno da tutte le Regioni italiane, in rappresentanza di 1.711.000 donatori di sangue (dati 2014) che ogni giorno contribuiscono con il loro gesto di gratuità a salvare migliaia di vite umane, garantendo nei fatti quel diritto alla salute sancito dall’articolo 32 della Costituzione italiana. In rappresentanza di Avis ci saranno oltre 12mila volontari, provenienti da circa 200 sedi comunali e provinciali. “La donazione di sangue, nel suo essere anonima, gratuita e disinteressata – commenta il presidente di Avis, Vincenzo Saturni – è a giusta ragione da considerarsi un gesto di disponibilità e altruismo. Dall’incontro con il Pontefice ci aspettiamo un incoraggiamento ai nostri volontari nel loro impegno, rafforzandone la dimensione etica e valoriale”. A Francesco saranno donati un calice in cristallo trasparente e due ampolle con decorazioni in oro raffiguranti l’Eucaristia, realizzate dagli artigiani vetrai di Murano, Gaetano Mazzuccato e Giorgio Spezzamonte. A ricordo dell’udienza Papa Francesco riceverà anche una targa omaggio in argento prodotta da Michele Affidato, orafo di Crotone.

© Riproduzione Riservata
Chiesa