Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Belluno-Feltre, Quaresima di solidarietà per la città di Aleppo

“Aleppo ha fame – aiutateci a rimanere nella nostra terra” è il titolo del progetto lanciato per questa Quaresima dalla Caritas della diocesi di Belluno-Feltre, a Pieve di Cadore (Bl). L’iniziativa nasce in risposta ai vari appelli per un aiuto alla popolazione siriana provenienti dalle parrocchie e dal sindaco di Pieve e rientra in “Un pane per amore di Dio”: la questua che la Caritas diocesana pratica ogni anno in occasione del periodo quaresimale. Le offerte saranno raccolte durante le messe di sabato 12 e domenica 13 marzo e le celebrazioni giubilari che le Pievi di Domegge, Vigo, Auronzo e Valle del Boite terranno nelle tre domeniche di Quaresima del 21 e 28 febbraio e del 6 marzo al santuario del Cristo di Valcalda, a Pieve. Collegata all’iniziativa della Caritas cadorina è attiva la proposta del comune di Pieve che ha aperto il conto corrente C/0 30799 presso la filiale di Tai di Cadore della Cassa Rurale di Cortina per l’acquisto di taniche da 15 litri del costo di 4 euro ciascuna per il trasporto dell’acqua potabile per le famiglie della città di Aleppo. I contributi andranno direttamente nelle mani dei Padri francescani del convento di Aleppo. I francescani gestiscono lì un pozzo che serve a dissetare migliaia di famiglie, ma non sempre è possibile distribuire l’acqua perché la guerra e i bombardamenti hanno fatto scomparire o distrutto tutti i contenitori necessari per portare l’acqua nelle case.

© Riproduzione Riservata
Territori