Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Operazione Dia: mons. D’Urso (Consulta antiusura), sequestro beni usurai è “grande vittoria per lo Stato”

“Grande soddisfazione e gratitudine a tutte le forze dell’ordine coinvolte nel sequestro di beni per oltre 100 milioni di euro fra il Lazio e la Sardegna”. La esprime, in una nota, la Consulta nazionale antiusura Giovanni Paolo II dopo l’operazione odierna della Direzione investigativa antimafia (Dia) nei confronti di 5 persone ritenute responsabili di aver costituito un gruppo dedito all’usura e gioco d’azzardo. “L’usura e l’azzardo – dichiara il segretario nazionale della Consulta, monsignor Alberto D’Urso – sono due piaghe economiche e sociali strettamente collegate tra loro che navigano nell’illegalità, nel sommerso e nell’omertà, a stretto contatto con la criminalità organizzata. I ricavati delle attività illegali, tra cui il gioco d’azzardo, entrano nel mercato legale tramite l’usura, mentre l’azzardo induce le persone a indebitarsi e quindi a ricorrere agli usurai”. Monsignor D’Urso parla di “grande vittoria per lo Stato, che deve e può essere più forte della criminalità, e per tutti coloro che quotidianamente sono impegnati nella lotta contro questi due fenomeni criminali che inducono imprenditori, famiglie e giovani a derive umane e sociali, che vedono la negazione della dignità e in alcuni casi anche della vita”.

© Riproduzione Riservata
Italia