Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Energia: Commissione Ue presenta pacchetto in materia di sicurezza e fonti rinnovabili

Bruxelles, 16 febbraio: i commissari Maroš Šefčovič e Miguel Arias Cañete

(Bruxelles) La Commissione europea ha reso noto oggi un pacchetto di misure per la sicurezza energetica al fine di dotare l’Ue degli strumenti per affrontare la transizione energetica globale e fronteggiare possibili interruzioni dell’approvvigionamento di energia. Queste misure, si legge in un comunicato, “comprendono una riduzione della domanda di energia, un aumento della produzione di energia in Europa (anche da fonti rinnovabili), l’ulteriore sviluppo di un mercato dell’energia ben funzionante e perfettamente integrato, nonché la diversificazione delle fonti energetiche, dei fornitori e delle rotte”. Le proposte intendono inoltre migliorare la trasparenza del mercato europeo e creare maggiore solidarietà tra gli Stati membri. Il pacchetto fa seguito all’adozione da parte dei leader mondiali (Parigi, 12 dicembre 2015) di un nuovo accordo globale e universale sul cambiamento climatico globale, ed è incentrato, spiega il vicepresidente Maroš Šefčovič, responsabile per l’Unione dell’energia, “sulla sicurezza dell’approvvigionamento ma va a toccare tutti e tre gli obiettivi generali. Riducendo la domanda di energia e gestendo meglio l’approvvigionamento da fonti esterne, l’Unione europea può mantenere le promesse fatte e migliorare la stabilità del mercato europeo”.
Il commissario per l’azione per il clima e l’energia, Miguel Arias Cañete, ha dichiarato che gli stress test del 2014 hanno evidenziato la vulnerabilità dell’Europa in caso di gravi interruzioni dell’approvvigionamento di gas. Di qui le proposte odierne per “un sistema affidabile, competitivo e flessibile in cui l’energia si sposta attraverso i confini a tutto beneficio dei consumatori”, in particolare a protezione dei “più vulnerabili. “Irreversibile e non negoziabile” l’impegno “per una transizione verso l’energia pulita”.

© Riproduzione Riservata
Europa