Quotidiano

Quotidiano - Italiano

San Leopoldo Mandic: da domani le reliquie a Padova, nella basilica di sant’Antonio

La Basilica di sant’Antonio di Padova e la comunità dei frati conventuali sono pronti ad accogliere le spoglie di san Leopoldo Mandić, “di ritorno da Loreto e Bologna, dopo la traslazione a Roma voluta da papa Francesco per il Giubileo straordinario della misericordia”. Il motto scelto per questa occasione è “La Misericordia di Dio è superiore a ogni aspettativa”, “uno dei detti di san Leopoldo Mandić – si legge in una nota – il santo confessore vissuto nel vicino santuario di piazzale Santa Croce”. Martedì 16 febbraio, verso le 11, l’urna con il corpo del frate cappuccino arriverà nel sagrato della basilica di sant’Antonio. “Dopo il rito di accoglienza – prosegue la nota – la teca di vetro con le reliquie verrà portata nella cappella di san Giacomo, di fronte l’Arca del Santo, dove sarà esposta alla venerazione dei fedeli fino al pomeriggio del 17 febbraio”. In serata, alle 21, si terrà la veglia di preghiera con ricordi e testimonianze sulla presenza di san Leopoldo nella basilica antoniana, “luogo che il cappuccino visitò spesso durante la sua vita, e sui suoi rapporti con i frati del Santo”. Mercoledì 17 febbraio, alle 11, monsignor Giovanni Tonucci, delegato pontificio per la basilica di sant’Antonio e prelato di Loreto, presiederà la Santa Messa in onore di san Leopoldo. Nel pomeriggio, alle 15, partirà la processione “per accompagnare le venerate spoglie di san Leopoldo fino al suo santuario a Santa Croce, dove alle 21 il vescovo di Padova, monsignor Claudio Cipolla, aprirà la Porta della misericordia, l’ultima in diocesi”. La processione sarà trasmessa in diretta da Telechiara.

© Riproduzione Riservata
Territori