Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Editoria: Milano, domani presentazione su “L’eccidio nazista di Boves”

Sarà “Martiri di ieri, martiri di oggi” il tema della presentazione del libro “Martiri per amore. L’eccidio nazista di Boves” che si terrà domani, martedì 16 febbraio, a Milano. Presso la sala verde di San Carlo al Corso, a partire dalle 18, interverranno oltre alla giornalista Chiara Genisio, autrice del volume edito dalle Paoline, anche padre Ermes Ronchi, Marco Tarquinio, direttore di Avvenire, e don Bruno Mondino, parroco di Boves. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con l’associazione Sant’Anselmo. Nel libro si fa memoria – si legge in una nota – di “un episodio feroce, che avrebbe potuto generare odio”. Quello che ha fatto di Boves il “teatro della prima rappresaglia nazista in Italia”. Nonostante la positiva trattativa – che vide coinvolti il parroco, don Giuseppe Bernardi, e l’imprenditore Antonio Vassallo – per la liberazione di due soldati tedeschi fatti prigionieri dai partigiani, “il paese viene incendiato, don Bernardi e Vassallo sono trucidati e il viceparroco don Mario Ghibaudo ucciso a colpi di mitragliatrice mentre aiuta i compaesani a fuggire”. Boves è oggi la sede di una “Scuola di pace,la prima sorta in Italia, per trasformare la tragedia del 19 settembre 1943 in forza che redime”. Quella di Boves – scrive don Mondino nella postfazione – “è una storia coinvolgente, resa bene dall’autrice. Una domanda, tuttavia, può emergere: ha ancora significato per noi questo raccontare? Che contributo esso può dare oggi? Questa domanda è ben presente nel testo che abbiamo letto e l’autrice fa emergere dalla storia stessa tanti elementi per la risposta”.

© Riproduzione Riservata
Territori