Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Vescovi Paraguay: protocollo su denunce contro sacerdoti per abusi su minori

Forte presa di posizione da parte dei vescovi del Paraguay. La Conferenza episcopale (Cep) ha infatti presentato il “Protocollo per le indagini sulle denunce contro sacerdoti per abusi sessuali sui minori”. Il documento si pone l’obiettivo di precisare norme e procedure cui è chiamata la Chiesa in caso di denunce di abusi verso minori. Il presidente dell’episcopato, mons. Edmundo Valenzuela, arcivescovo di Asunción, ha affermato: “Che nessuno abbia alcun dubbio o confusione sull’obbligo che noi, come vescovi, assumiamo – sulla base della missione e l’esempio di Gesù Cristo, di cui siamo servitori – di proteggere i minori dagli abusi sessuali”.
“Vogliamo fare quanto sia necessario – scrivono i vescovi -, con carità ma anche con giustizia, per evitare qualunque danno che possa derivare dalle gravi azioni di alcuni ministri della Chiesa contro i minori”. Per questo, “chiediamo perdono a coloro che sono stati vittime e alle comunità coinvolte” e “li esortiamo a denunciare questi fatti”.
Il nuovo protocollo stabilisce indicazioni precise sulle procedure per avviare le denunce di abusi contro i minori secondo la normativa dettata dalla Sede apostolica, e per elaborare il rapporto delle indagini che sarà poi opportunamente inviato alla Congregazione per la dottrina della fede. “In questo modo – ha sottolineato il presidente dell’episcopato – promuoviamo la collaborazione con la Chiesa nel chiarimento dei fatti, in armonia e nel pieno rispetto delle norme canoniche universali”.

© Riproduzione Riservata
Mondo