Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Papa Francesco e Kirill: Dichiarazione comune, “speriamo che il nostro incontro aiuti riconciliazione tra greco-cattolici e ortodossi”

“Speriamo che il nostro incontro possa anche contribuire alla riconciliazione, là dove esistono tensioni tra greco-cattolici e ortodossi”. Nella Dichiarazione comune firmata oggi a Cuba, Papa francesco e il Patriarca Kirill fanno riferimento anche alla delicatissima questione uniate e ucraina. “Oggi è chiaro che il metodo dell’’uniatismo’ del passato, inteso come unione di una comunità all’altra, staccandola dalla sua Chiesa, non è un modo che permette di ristabilire l’unità”. Francesco e Kirill pronunciano parole importanti che avranno sicuramente una conseguenza nei rapporti ecumenici. Ed aggiungono: “Ortodossi e greco-cattolici hanno bisogno di riconciliarsi e di trovare forme di convivenza reciprocamente accettabili”. Anche in questo caso Francesco e Kirill lanciano un appello di pace congiunto per l’Ucraina: “Deploriamo lo scontro in Ucraina che ha già causato molte vittime, innumerevoli ferite ad abitanti pacifici e gettato la società in una grave crisi economica ed umanitaria. Invitiamo tutte le parti del conflitto alla prudenza, alla solidarietà sociale e all’azione per costruire la pace. Invitiamo le nostre Chiese in Ucraina a lavorare per pervenire all’armonia sociale, ad astenersi dal partecipare allo scontro e a non sostenere un ulteriore sviluppo del conflitto”.

© Riproduzione Riservata
Mondo