Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Papa Francesco e Kirill: Dichiarazione comune, l’Europa “rimanga fedele alle sue radici cristiane”

“Chiediamo ai cristiani dell’Europa orientale e occidentale di unirsi per testimoniare insieme Cristo e il Vangelo, in modo che l’Europa conservi la sua anima formata da duemila anni di tradizione cristiana”. Un appello all’Europa perché conservi la sua anima cristiana è contenuto nella Dichiarazione comune firmata da Papa Francesco e dal Patriarca Kirill. “Siamo preoccupati per la situazione in tanti paesi in cui i cristiani si scontrano sempre più frequentemente con una restrizione della libertà religiosa, del diritto di testimoniare le proprie convinzioni e la possibilità di vivere conformemente ad esse”. “È per noi fonte di inquietudine l’attuale limitazione dei diritti dei cristiani, se non addirittura la loro discriminazione, quando alcune forze politiche, guidate dall’ideologia di un secolarismo tante volte assai aggressivo, cercano di spingerli ai margini della vita pubblica”. Da qui l’appello: “Pur rimanendo aperti al contributo di altre religioni alla nostra civiltà, siamo convinti che l’Europa debba restare fedele alle sue radici cristiane”.

© Riproduzione Riservata
Mondo