Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Economia: un “social bond” per trasformare il cinema in opportunità terapeutica

Ubi Banca emette il Social Bond “UBI Comunità per Fondazione Policlinico A. Gemelli”, che contribuirà a trasformare il cinema in un’esperienza terapeutica. Il progetto ha una durata di tre anni e prevede la misurazione (Sroi) del beneficio sociale generato. Parte dell’importo collocato andrà a beneficio della realizzazione, in collaborazione con MediCinema, della prima sala cinematografica realizzata in ospedale. Si stima che il progetto produrrà circa 4,38 euro di benefici sociali per ogni euro investito. La sala MediCinema – informano i promotori dell’iniziativa – potrà ospitare pazienti adulti e minori del Policlinico Gemelli in ricovero di medio-lunga degenza e in terapia post ricovero, disabili o persone fruitrici di programmi di assistenza e di supporto psicologico e i loro familiari. In contemporanea verrà avviato uno studio clinico volto a “dimostrare come l’utilizzo del cinema come elemento di distrazione possa diventare anche terapeutico, alleviando la sofferenza fisica e mentale in affiancamento alla tradizionale terapia medica”. Le obbligazioni possono essere sottoscritte da domani fino al 31 marzo, salvo chiusura anticipata o estensione del periodo di offerta. UBI Banca devolverà alla Fondazione un contributo pari allo 0,50% del valore nominale delle obbligazioni sottoscritte. I beneficiari diretti calcolati sono 750 in un anno, di cui 450 pazienti adulti ricoverati in reparti neurologici/oncologici e 180 pazienti minori ricoverati in reparti neurologici, oltre a 120 cittadini non degenti che potranno accedere ai programmi offerti presso la struttura ospedaliera, innovando il concetto di “ospedale aperto” alla cittadinanza.

© Riproduzione Riservata
Italia