Quotidiano

Quotidiano - Italiano

This content is available in English

Austria: Quaresima, domande dei giovani sulla fede, varie forme di digiuno e solidarietà

“40 domande per 40 giorni”: è l’impegno assunto dai Ministranti dell’arcidiocesi di Vienna. Il responsabile della Pastorale per l’altare, Philipp Seher, pubblica quotidianamente su youtube un video in risposta alle domande giunte dai giovani cattolici viennesi sulla vita e la fede. Anche le parole di Papa Francesco faranno da viatico per i fedeli in questa Quaresima: un progetto annunciato dal portavoce della Conferenza episcopale austriaca, Paul Wuthe, prevede la possibilità di ascoltare brevi meditazioni dal magistero del Papa, chiamando il numero 0664-6606651: “Questi sono sms leggermente diversi perché sono un invito a rallentare e concentrarsi sull’essenziale – ha detto Wuthe riferendosi alle citazioni scelte –; Papa Francesco invita alla praticità della fede, e ci conduce con le sue parole”. In molte delle diocesi austriache e anche attraverso le proposte dei movimenti, la scelta del digiuno da dolci, alcool, auto e spese per divertimenti oltre che della sola rinuncia alla carne nella Quaresima, è una pratica ormai consolidata. Anche l’Associazione delle famiglie cattoliche austriache (Kfo), per voce del presidente Alfred Trendl, ha previsto di vivere “consapevolmente le rinunce nell’esperienza della famiglia”. Secondo Trendl, “è sempre utile mettere in discussione le abitudini”: il denaro risparmiato può essere donato a una causa scelta insieme dalla famiglia.

© Riproduzione Riservata
Europa