Quotidiano

Quotidiano - Italiano

San Pio: da domenica ostensione delle spoglie nella Casa Sollievo della Sofferenza

Dopo il bagno di folla della settimana romana, domenica prossima, 14 febbraio, alle ore 20, le spoglie mortali di San Pio da Pietrelcina giungeranno in processione nella Casa Sollievo della Sofferenza, l’opera da lui fortemente voluta e inaugurata il 5 maggio del 1956. Vi rimarranno in ostensione fino al pomeriggio di martedì 16 febbraio. L’ostensione di San Pio in Casa Sollievo “sarà un occasione per rinsaldare le nostre preghiere – ha spiegato monsignor Michele Castoro, arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovani Rotondo e presidente della Fondazione Casa Sollievo della Sofferenza – per implorare il dono della guarigione e del sollievo della sofferenza per tutti i nostri ammalati e, per i nostri Gruppi di preghiera, sarà il segno dell’amore che Padre Pio nutre per la sua opera”. Domenica il corteo processionale, che partirà alle 19 circa da piazza Europa a San Giovanni Rotondo, si concluderà in Casa Sollievo e sarà accolto da monsignor Castoro, dagli ammalati, dal personale religioso, sanitario e amministrativo dell’ospedale. Successivamente – si legge in una nota – le reliquie del Santo entreranno in Casa Sollievo e saranno portate in processione nella cappella maggiore.  Alle 20.30 ci sarà un momento di preghiera e la recita della compieta. Per consentire agli ammalati e agli operatori di venerare le spoglie del Santo, la chiesa resterà aperta anche durante la notte, come la notte successiva. Il 16 febbraio, ultimo giorno di ostensione in Ospedale, monsignor Castoro celebrerà la Messa alle ore 8; alle 16,  dopo la recita della coroncina della Divina Misericordia, le reliquie del Santo torneranno nella chiesa a lui intitolata. L’ultima volta che Padre Pio mise piede in Ospedale risale al 5 maggio del 1966, in occasione del decennale dell’inaugurazione.

© Riproduzione Riservata
Territori