Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Giornata del malato: Vicentini (Ucsc), “la parte amministrativa deve stare al fianco della parte sanitaria”

“Il malato è in ogni momento al centro della nostra attenzione. Ma per superare le problematiche dovute ai tagli nella sanità c’è un unico rimedio: mettere in comunicazione la componente amministrativa con quella sanitaria”. Lo ha detto Fabrizio Vicentini, direttore della sede di Roma dell’Università cattolica del Sacro Cuore, durante la tavola rotonda organizzata dall’ospedale “A.Gemelli”, in occasione della XXIV Giornata mondiale del malato. Il direttore, da circa due anni in carica, ha insistito sul dialogo fra bisogni economici e assistenziali: “Tutti gli operatori sanitari sentono i tagli e i vincoli derivanti dall’attenersi ai drg (sistemi di rimborso delle prestazioni, ndr) come una preoccupazione quotidiana anche nella scelta della qualità delle cure. La parte amministrativa deve stare al fianco della parte sanitaria per capire qual è la modalità più opportuna, ma dovrebbero essere anche i decisori politici a farlo”. Una parte importante del suo intervento Vicentini l’ha poi destinata al volontariato, “Come istituzione – ha detto – pensiamo al volontariato come elemento portante dell’assistenza e alla formazione universitaria”. “È doverosa l’attenzione da parte nostra nella selezione e formazione delle nuove leve, preparate ma complete di qualità spirituali”, ha concluso.

© Riproduzione Riservata
Territori