Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Cremona, per la Quaresima di carità promuove la “Casa di Nostra Signora”

Un progetto di accoglienza e sostegno alle donne in stato di fragilità e disagio che prenderà avvio entro la fine dell’anno a Cremona nella Casa di Nostra Signora del S. Cuore di Gesù. Questo l’obiettivo dell’edizione 2016 della “Quaresima di Carità”, la tradizionale iniziativa di solidarietà promossa dalla Caritas diocesana di Cremona in preparazione alla Pasqua. Lo rende noto un comunicato della stessa diocesi, in cui si ricorda che i lavori nella struttura, donata dall’Istituto secolare delle Oblate di Nostra Signora del Sacro Cuore alla diocesi proprio a tale scopo, sono iniziati nel giugno del 2014 con il sostegno della “Quaresima di carità 2014”. A due anni di distanza è stata annunciata la conclusione e la messa in opera della Casa, prevista per la prossima festa patronale di sant’Omobono, in novembre, “nel contesto della quale avrà luogo l’inaugurazione ufficiale”. Non manca un ampio riferimento all’iniziativa anche nel messaggio quaresimale del vescovo di Cremona, monsignor Antonio Napolioni, intitolato “Chiesa, cuore e casa”. “La Quaresima 2016, nella nostra diocesi”, scrive il presule, “sarà un cammino di ascolto e di conversione del cuore, con un frutto visibile anche sul piano caritativo e sociale”. Il vescovo si sofferma proprio sull’aiuto alle donne in difficoltà: “Perché da una vera attenzione alla donna dipende gran parte del nostro futuro”, una meta “da raggiungere insieme, abitando, educando e lavorando con le associazioni, le organizzazioni e le istituzioni che con coraggio si prodigano per la tutela e la promozione delle donne”.

© Riproduzione Riservata
Territori