Quotidiano

Quotidiano - Italiano

XXXVI Convegno Bachelet: venerdì e sabato a Roma “Ridurre le diseguaglianze: nuovi paradigmi per vivere insieme”

“Ridurre le diseguaglianze: nuovi paradigmi per vivere insieme” è il tema scelto per il XXXVI Convegno Bachelet, che si terrà venerdì 12 e sabato 13 febbraio a Roma (Domus Pacis, via di Torre Rossa 94), tradizionale appuntamento culturale che la Presidenza nazionale dell’Azione Cattolica Italiana (Ac) e l’Istituto “Vittorio Bachelet” per lo studio dei problemi sociali e politici dedicano ogni anno al giurista e presidente nazionale di Ac ucciso dalle Brigate Rosse il 12 febbraio 1980. “Il problema delle diseguaglianze (sociali, politiche, economiche, ambientali) è sempre più – rilevano gli organizzatori – un problema che s’intreccia con l’effettiva realizzazione del bene comune. Il fatto che la forbice tra ricchi e poveri si allarghi ogni anno di più, sia a livello mondiale sia nazionale, impone nuove sfide d’inclusione e di giustizia sociale, nuovi modelli di sviluppo, ma anche nuovi criteri per misurare ‘la vita buona’ delle persone, che non abbiano l’indice Pil come solo metro di giudizio. Costruire il bene comune oggi significa avere strumenti per immaginare scelte etiche e politiche conseguenti, trovare cioè nuove strade per una società creativa, sostenibile, giusta, misericordiosa”. Venerdì 12 febbraio il simposio parte alle 15.30 con il saluto di Matteo Truffelli, presidente nazionale dell’Ac, e la prima sessione di lavoro presieduta da Gian Candido De Martin, presidente del Consiglio scientifico dell’Istituto “Vittorio Bachelet”, con gli interventi di Lorenzo Caselli (Università di Genova), Giuseppe Notarstefano (Università di Palermo), Giuseppe Acocella (Università “Federico II” di Napoli), Ignazio Musu (Università di Venezia) e Antonio La Spina (Luiss “Guido Carli” di Roma). Nel corso del Convegno sarà proiettato un estratto del documentario “Vittorio Bachelet testimone del dialogo” di Antonia Pillosio, per gentile concessione di Rai Cultura. Alle 19, la Messa in memoria di Vittorio Bachelet, presieduta da monsignor Mansueto Bianchi, assistente ecclesiastico generale dell’Ac. Sabato 13 febbraio, a partire dalle 9, seconda sessione di lavoro presieduta da Ilaria Vellani (direttore dell’Istituto “Vittorio Bachelet”), con don Francesco Soddu (direttore di Caritas italiana), Roberto Rossini (responsabile Funzione studi e ricerche – Acli), Franco Vaccari (presidente dell’Associazione Rondine Cittadella della Pace onlus), Anna Gobbetti (Azione cattolica della diocesi di Senigallia), Adriano Patti (consigliere della Corte di cassazione), Rosy Bindi (presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno delle mafie). Conclude i lavori Gian Candido De Martin, presidente del Consiglio scientifico dell’Istituto “Vittorio Bachelet”. Alle 12.30, infine, consegna del premio “Vittorio Bachelet” per tesi di laurea.

© Riproduzione Riservata
Italia