Quotidiano

Quotidiano - Italiano

This content is available in English

Giustizia e Pace Europa: Anno 2016 dedicato a combattere l’ineguaglianza economica tra ricchi e poveri

“La globalizzazione e la digitalizzazione dell’ economia hanno provocato nelle più avanzate economie del mondo e d’Europa, un aumento delle disuguaglianze nella distribuzione del reddito e della ricchezza. Questo processo mostra caratteristiche distintive: la classe media sta progressivamente diminuendo, i gruppi più disagiati ristagnano e i ricchi, soprattutto i molto ricchi, godono di guadagni economici sempre più grandi”. Alla “Crescente ineguaglianza economica e della tassazione. Una sfida per l’Europa e per il mondo” è dedicata una riflessione pubblicata oggi dalla Conferenza delle Commissioni europee Giustizia e Pace.

“L’aumento della povertà insieme ad una eccessiva concentrazione di ricchezza – si legge nella riflessione – sono eticamente ingiuste e costituiscono una minaccia alla coesione sociale e all’ordine democratico”. A questa situazione si aggiunge il fenomeno migratorio che costituisce “un’ulteriore sfida”. La riflessione prende in considerazione quanto sull’argomento è stato detto sia da Papa Francesco, sia dalla dottrina sociale della Chiesa. Riuniti a Lisbona dal 5 al 7 febbraio, i segretari generali delle Commissioni europee Giustizia e Pace hanno quindi deciso di concentrare quest’anno la loro azione proprio sulle ineguaglianze economiche e sui sistemi di tassazione. “Per un cambio di direzione – si legge nel testo di riflessione  – occorre mettere in campo regole e normative migliori nello spirito di una solidarietà generosa ed universale”.

© Riproduzione Riservata
Europa