Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Nuovi vescovi: mons. Montanari (Congregazione), il Papa desidera pastori “essenziali” e “vicini alla gente”

“Offrire un contributo effettivo al ministero episcopale e ai principali impegni, problemi e sfide che i presuli sono chiamati ad affrontare nella loro missione pastorale”. Monsignor Ilson de Jesus Montanari, segretario della Congregazione per i vescovi, ha sintetizzato in questi termini l’obiettivo del corso annuale di formazione per i nuovi vescovi (Roma 7 – 16 settembre 2015), giunto alla XV edizione e di cui sono stati presentati oggi gli Atti in Vaticano. Ripercorrendo lo snodarsi dei lavori, mons. Montanari ha ricordato l’incontro con il Papa, “con cui i vescovi hanno rinnovato” il “vincolo di comunione sacramentale”. Tra i vari contributi del volume, il discorso pronunciato dal Santo Padre ai Vescovi novelli e quello pronunciato pochi giorni dopo ai vescovi degli Stati Uniti, che “chiariscono molto bene lo stile del ministero pastorale che Francesco indica agli odierni successori degli Apostoli”. “In questo mondo frantumato, che richiede una vicinanza paziente, con attenzione agli stadi di crescita personale – ha osservato Montanari – , il Papa invoca pastori che vegliano sul loro popolo, centrati sull’essenziale, realmente vicini alla gente attraversata da varie forme di sofferenza”. “La scelta di pubblicare, per la prima volta, l’intero materiale del corso di formazione viene fatta – ha concluso – con l’auspicio che possa contribuire alla costruzione, anzitutto nel corpo episcopale, di quella matura autocoscienza ecclesiale, continuamente auspicata da Papa Francesco, per saper annunciare e testimoniare con gioia l’Evangelo del Risorto alle persone del nostro tempo”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa