Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Palermo, ieri passeggiata di mons. Lorefice in uno dei quartieri simbolo del degrado

Tra la gente in uno dei quartieri simbolo del degrado e della voglia di riscatto di Palermo. Così monsignor Corrado Lorefice, arcivescovo di Palermo, ha trascorso ieri la domenica. Proprio nel cuore di Ballarò veniva consacrato ieri l’altare della chiesa San Nicolò all’Albergheria. Prima della celebrazione, accompagnato da don Francesco Furnari e dal sindaco Leoluca Orlando, nonché da una rappresentanza del comitato cittadino Sos Ballarò, il presule ha passeggiato tra i vicoli del mercato più antico della città. Nello stile che gli è proprio, monsignor Lorefice si è soffermato con chi quel quartiere vive, con chi vi lavora o cerca di farlo. Tra lui e la gente una vicinanza anche fisica, fatta di strette di mani, abbracci e sorrisi, dispensati senza differenza alcuna ai palermitani e agli stranieri, agli adulti e ai bambini. Uno dei primi incontri quello con Giuseppe Todaro, uno degli imprenditori che hanno dato nuova vita al pub appartenuto al boss Nicchi e ripetutamente vandalizzato. “Abbiamo bisogno di valorizzare il nostro mercato – hanno detto i mercatari all’arcivescovo, consegnando agli illustri ospiti anche una richiesta di aiuto in dieci punti -, siamo una grande famiglia che cerca di portare avanti qualcosa di buono per tutta la comunità, per questo abbiamo bisogno di una mano”.

© Riproduzione Riservata
Territori