Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Politica: Occhetta (La Civiltà Cattolica), appello a responsabilità e unità per “risolvere crisi istituzionale”

“In questo tempo di crisi istituzionale auspichiamo che tutte le forze politiche facciano ognuna un passo indietro e insieme due in avanti, nell’interesse del Paese. La crisi istituzionale può essere risolta solo con l’assunzione di un alto senso di responsabilità”. A lanciare l’appello è padre Francesco Occhetta, scrittore de “La Civiltà Cattolica”, in un’analisi sull’ultimo numero della rivista dei gesuiti. “Se l’auto che si stava guidando è finita nel fosso – il monito di Occhetta -, responsabile del tirarla fuori e guidarla fino all’officina delle nuove elezioni è la principale forza di Governo. Il resto delle forze politiche è invece chiamato a garantire stabilità al Paese almeno fino all’evento del G7, in programma a Taormina nel prossimo maggio”. Il richiamo alla responsabilità e al bene comune, ricorda, è giunto puntuale anche dal cardinale segretario di Stato Pietro Parolin: “L’Italia in ogni caso ha le risorse umane e spirituali per affrontare questa nuova fase e trovare delle soluzioni. Tutti dobbiamo avere un grande senso di responsabilità, e devono averla le forze politiche e cercare l’unità”. Occhetta si sofferma inoltre sul ruolo giocato dai social media nella costruzione del consenso e parla di “lotta di tutti contro tutti” e di “strumentalizzazione di un linguaggio libero e senza mediazioni, spesso violento”, che ha impedito l’ascolto. E avverte: “Se Facebook è stato per un certo numero di elettori l’unica fonte di informazione per decidere, allora la costruzione del consenso politico futuro dipenderà molto anche dal modo in cui una matura cultura politica abiterà la rete”.

© Riproduzione Riservata
Italia