Quotidiano

Quotidiano - Italiano

This content is available in English

Lettonia: traduzione dei documenti del Concilio Vaticano II in lettone. Presentazione nella cattedrale di San Giacomo

Avverrà sabato 10 dicembre, nella cattedrale di San Giacomo a Riga (Lettonia), la presentazione ufficiale della traduzione dei documenti del Concilio Vaticano II in lettone. Lo comunica il portale dell’arcidiocesi di Riga, che descrive come la traduzione in lettone fosse cominciata all’indomani del Concilio, quando l’allora vescovo Julijans Vaivods, rientrato da Roma, aveva affidato alcuni testi a una delle consorelle della Congregazione delle Suore del povero Bambin Gesù perché li traducesse. Altre sono state eseguite dai seminaristi di Riga negli anni ’90. Il lavoro sull’edizione che ora vede la luce è cominciato nel 2012 e ha visto coinvolto anche l’arcivescovo di Riga, il metropolita Zbigniew Stankevicius. Il volume, edito dalla casa editrice Vox ecclesiae e diretto da Žanete Narkēviča, è composto da oltre mille pagine e i documenti del Concilio sono pubblicati con la versione latina a fronte. Questo permetterà una maggiore fruibilità e la possibilità che i documenti “siano a disposizione per chi vuole semplicemente fare conoscenza con l’insegnamento della Chiesa cattolica, ma anche per chi sta studiando teologia” e vuole fare uno studio più approfondito sui testi, ha spiegato Narkēviča. Apre il libro un’introduzione al Concilio Vaticano II (a cura di padre Pauls Kļaviņš), mentre ogni documento è preceduto da una breve prefazione, per “aiutare a comprendere l’idea principale del testo”.

© Riproduzione Riservata
Europa