Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Corridoi umanitari: domani a Fiumicino in arrivo 100 profughi dal Libano. Raggiunta quota 500, “un modello per l’Europa”

Domani, arriveranno a Roma Fiumicino altri 100 profughi dal Libano grazie ai corridoi umanitari promossi da Comunità di Sant’Egidio, Federazione delle Chiese evangeliche in Italia e Tavola valdese. Con i nuovi arrivi sarà raggiunta la cifra di 500 persone venute in Italia dall’inizio del progetto ecumenico, avviato il 15 dicembre scorso dopo la firma di un accordo con i ministeri degli Esteri e dell’Interno. Il piano prevede mille arrivi entro il 2017. “I corridoi umanitari – affermano in una nota diffusa oggi -, frutto di una sinergia tra istituzioni e società civile, dimostrano che è quindi possibile un’alternativa concreta ai viaggi della disperazione nel Mediterraneo perché consente a chi è in fuga dalla guerra e in ‘condizioni di vulnerabilità’ (vittime di persecuzioni, famiglie con bambini, donne sole, anziani, malati, persone con disabilità) di arrivare, in tutta sicurezza e legalmente, nel nostro continente. Un modello per l’Europa. Alcuni rifugiati, giunti nei mesi scorsi, saranno presenti a Fiumicino per accogliere i nuovi arrivati”. Ad accogliere domani i profughi al Terminal 2 di Fiumicino, ci saranno il presidente della Comunità di Sant’Egidio, Marco Impagliazzo, il moderatore della Tavola Valdese, Eugenio Bernardini, e il viceministro degli Esteri, Mario Giro.

© Riproduzione Riservata
Italia