Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Cardinale Bagnasco: “La Chiesa continuerà a essere interessata all’Europa e sarà partecipe del suo destino”

“La Chiesa continua e continuerà ad essere estremamente interessata all’Europa e sarà partecipe del suo destino, sempre più e meglio”. Lo ha detto il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei, al termine del primo incontro di quest’anno pastorale del ciclo “Cattedrale Aperta” che si è svolto ieri sera a Genova. Da quanto emerso, ha detto il porporato concludendo la serata, “abbiamo compreso che si possono mettere in atto prassi di ordine economico e finanziario, magari con buone intenzioni, ma anche con grande miopia e poca lungimiranza, tanto da arrivare a incidere sul paradigma etico di più popoli” e che “una visione distorta o incompleta della persona umana può condurre a delle prassi economiche, sociali e finanziarie veramente infernali”. Pratiche “che si ritorcono contro l’umano, il bene delle singole nazioni e contro il continente stesso, ossia il bene europeo”. Il porporato ha quindi ricordato che “non dobbiamo temere di affrontare tematiche, come quella antropologica, anche se può apparire astratta teorica o accademica”. Infatti, tali tematiche “in realtà sono molto concrete, perché determinano comportamenti, con il loro impianto spirituale morale e valoriale”, e “l’antropologia è il centro che ispira la vita familiare, personale, sociale e politica e, nello stesso tempo, può essere deturpata dalla prassi”.

© Riproduzione Riservata
Territori