Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Salute e anziani: Policlinico Gemelli, domani e venerdì conferenza “More years, better life”

Più anni di vita da vivere al meglio, in salute e attivi sia socialmente sia sul fronte professionale: è questo il futuro che attende i cittadini europei, gravato però anche da non poche minacce, specie per la salute di una popolazione sempre più vecchia e con scarso ricambio generazionale. Questo e molto altro sarà al centro, il 1° e il 2 dicembre, della Conferenza 2016 del Joint Programming Initiative “More Years better Lives”, che si terrà presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore–Policlinico A. Gemelli di Roma (Centro Congressi Europa, Sala Italia). La conferenza è organizzata dalla rappresentanza italiana del Jpi Mybl attiva nell’ambito della comunicazione e diffusione, per conto del ministero della Salute e del ministero dell’Università e della Ricerca e in collaborazione con il Segretariato del Jpi Mybl (ZonMw, Olanda) e con l’Assemblea generale. Domani, in apertura dei lavori, alle ore 13.30, interverrà il ministro della Salute Beatrice Lorenzin.

“Il tema al centro della conferenza – spiega Paolo Maria Rossini, direttore dell’Istituto di Neurologia dell’Università Cattolica-Policlinico Agostino Gemelli di Roma e delegato italiano per Jpi Mybl – è salute, invecchiamento e flussi migratori, come affrontare i cambiamenti demografici che ci riserva il prossimo futuro”. “Lo scopo principale – aggiunge Rossini – è offrire una piattaforma di confronto e discussione per gli esperti e i partecipanti sulla situazione attuale e sulle sfide future relative all’ampio tema dei cambiamenti demografici”.
La conferenza si svilupperà su due giorni: durante la prima giornata saranno discussi i nuovi modelli di welfare e le novità che ci aspettano nel mercato del lavoro come conseguenza di una più estesa vita lavorativa (a sua volta conseguenza di una maggiore aspettativa di vita in buona salute). Verrà dato inoltre spazio alla presentazione dei progetti vincitori della prima edizione di Jtc2015 e della seconda Jtc2016. Nella seconda giornata sono previste tre sessioni parallele dove un gruppo di esperti internazionali presenterà le ultime novità sulle nuove sfide legate agli attuali e futuri flussi migratori; su salute e modelli di welfare in una Europa che cambia; sulle tendenze sulla salute degli europei, una popolazione che invecchia, ovvero quali saranno le principali “minacce” alla nostra salute.

© Riproduzione Riservata
Italia