Quotidiano

Quotidiano - Italiano

This content is available in English

Papa Francesco: messaggio Giornata vocazioni, no a “smania di potere, proselitismo o fanatismo intollerante”

“Smania di potere, proselitismo o fanatismo intollerante” non si addicono al cristiano, che sulla scorta del Vangelo deve “rifiutare l’idolatria del successo e della potenza, la preoccupazione eccessiva per le strutture, e una certa ansia che risponde più a uno spirito di conquista che a quello del servizio”. Lo scrive il Papa, nel Messaggio per la Giornata mondiale per le vocazioni, diffuso oggi. “Il popolo di Dio ha bisogno di essere guidato da pastori che spendono la loro vita a servizio del Vangelo”, afferma Francesco, che chiede “alle comunità parrocchiali, alle associazioni e ai numerosi gruppi di preghiera presenti nella Chiesa: contro la tentazione dello scoraggiamento, continuate a pregare il Signore perché mandi operai nella sua messe e ci dia sacerdoti innamorati del Vangelo, capaci di farsi prossimi con i fratelli ed essere, così, segno dell’amore misericordioso di Dio”. “Dinanzi alla diffusa sensazione di una fede stanca o ridotta a meri ‘doveri da compiere’ – la ricetta del Papa – i nostri giovani hanno il desiderio di scoprire il fascino sempre attuale della figura di Gesù, di lasciarsi interrogare e provocare dalle sue parole e dai suoi gesti e, infine, di sognare, grazie a Lui, una vita pienamente umana, lieta di spendersi nell’amore”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa