Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Monsignor Galantino: stanziati fondi Cei per aiutare famiglie profughi “ad avere una vita possibilmente meno precaria”

Un contributo “per pagare gli affitti di famiglie che stiamo aiutando a uscire dai campi profughi” in Giordania “per cominciare ad avere una vita possibilmente meno precaria”. Così monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, spiega al Sir, a margine di un incontro che si è svolto oggi pomeriggio alla Camera dei deputati, lo stanziamento di 2 milioni e 200mila euro dai fondi dell’otto per mille per aiutare 700 famiglie di “cristiani fuggiti dalla piana di Ninive portando con sé solo ciò che indossavano”, accolte dalla Caritas in Giordania e che “versano in condizioni di totale indigenza”. A costoro il contributo servirà a pagare l’affitto di un appartamento – ad Amman, ma pure a Madbah, Zarqa e Balqa – per tutto il 2017 “in attesa di soluzioni più stabili”. Monsignor Galantino ricorda pure “il progetto d’inserimento di 1.400 ragazzi profughi nelle scuole della Giordania”, per garantirne il proseguimento degli studi, mentre “in Italia stiamo concludendo, con il Ministero, un accordo per la creazione di un corridoio umanitario” che permetterà l’arrivo dall’Eritrea di 500 persone “che vivono una situazione estremamente difficile”, tra fame e tensioni tribali.

© Riproduzione Riservata
Chiesa