Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Giornata mondiale Aids: Conferenza episcopale brasiliana e ministero Salute presentano iniziativa congiunta

La Conferenza episcopale brasiliana (Cnbb), in collaborazione con la Pastorale per l’Aids e con il ministero della Salute, ha presentato ieri nella propria sede di Brasilia la campagna “Insieme possiamo costruire un futuro senza Aids”, in vista della Giornata mondiale del 1° dicembre. L’iniziativa mira ad incentivare la diagnosi precoce e l’immediato trattamento medico per chi ha contratto l’Hiv, strategie chiave per evitare danni alla salute e ridurre la trasmissione del virus. L’azione mira a diffondere informazioni sulla malattia, metodi di prevenzione e trattamento. All’incontro di presentazione hanno partecipato tra gli altri: il vescovo ausiliare di Brasilia e segretario generale della Cnbb, dom Leonardo Steiner; il ministro della Salute, Ricardo Barros; il segretario esecutivo della Pastorale dell’Aids, Fray José Bernardi.
“La cura rivolta nostri fratelli e sorelle infettati con il virus dell’Aids merita la nostra speciale attenzione”, ha detto dom Steiner. Il presule ha ricordato le numerose attività della Chiesa rivolte alle persone che hanno contratto l’Aids. “Noi, come Chiesa, ci siamo resi conto che non era sufficiente l’accoglienza, ma che è necessario andare incontro alle persone e risvegliare le coscienze, facendo in modo che, anche con l’aiuto del Governo, la società sia resa consapevole dell’importanza del problema dell’Aids”, ha aggiunto dom Steiner. Per il segretario esecutivo della Pastorale dell’Aids, fratel José Bernardi, “l’epidemia dell’Aids è complessa e multiforme, non può essere vinta con un’unica strategia o da un solo attore sociale”. La campagna, oltre che essere diffusa attraverso il sito internet dedicato, si propone di coinvolgere tutte le 11mila parrocchie del paese.

© Riproduzione Riservata
Mondo