Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Esteri: Indonesia, governatore Jakarta sotto processo per blasfemia

(DIRE-SIR) – Il governatore di Jakarta Basuki Tjahaja Purnama dovrà rispondere in tribunale dell’accusa di blasfemia. Lo ha annunciato quest’oggi l’authority incaricata di consigliare il governo indonesiano sulle questioni relative alla legge. Secondo quanto affermato dal vice procuratore Noor Rachmad, Basuki avrebbe violato le clausole 156 e 156 (a), del codice penale relative ai reati di blasfemia. Sebbene non sia stata annunciata una data precisa, la Procura generale si starebbe adoperando affinché “le accuse per il caso vengano preparate e completate al più presto”. Se ritenuto colpevole, Basuki rischia fino a cinque anni di detenzione. Governatore di Jakarta dal 2014 e fino a poco tempo fa favorito per un secondo mandato alle elezioni di febbraio, il politico è finito nell’occhio del ciclone a settembre per aver criticato la strumentalizzazione di un passo del Corano da parte di alcuni avversari politici, per osteggiare la sua nomina in quanto non-musulmano. Parte delle critiche nei suoi confronti sono infatti dovute al fatto che il politico non solo è cristiano ma è anche di etnia cinese: un mix che ha riacceso le frange radicali della popolazione. Il 4 novembre 100mila persone sono scese in strada in segno di protesta. Nuove e più consistenti manifestazioni di piazza sono attese per venerdì. (www.china-files.com) (www.dire.it)

© Riproduzione Riservata
Mondo