Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Salute donne: Onda-Farmindustria, rispetto a uomini più aspettativa di vita, più farmaci, meno fumo e alcol

Le donne italiane hanno un’aspettativa di vita di 85 anni, contro gli 80,3 degli uomini; quelle che un tempo erano ritenute malattie a prevalenza maschile come malattie cardiovascolari, obesità, carcinoma polmonare sono ora fra le principali cause di morte per le donne. Rispetto agli uomini consumano più farmaci, con una prevalenza d’uso del 67,5% contro il 58,9% negli uomini, fumano di meno – il 14,8% di donne dichiara di fumare sigarette rispetto al 24,5% di uomini – e fanno meno uso di alcol – le consumatrici a rischio sono l’8,2% rispetto al 22,7% dei consumatori. A fare il punto sulla salute femminile in Italia è il Libro bianco realizzato dall’ Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) in collaborazione con Farmindustria, presentato oggi a Roma. Giunto alla quinta edizione, il Libro bianco, che tradizionalmente fotografa lo stato di salute delle donne italiane, viene quest’anno realizzato in concomitanza del decennale di Onda, costituito nel 2006 con l’intento di unire le forze e le competenze per promuovere in Italia la medicina di genere e richiamare l’attenzione delle ‘stituzioni, del mondo scientifico-accademico e sanitario-assistenziale nonché della popolazione, sulla salute della donna. Nonostante le donne in sovrappeso siano meno degli uomini (28,2% contro 44,8%), prosegue il documento, sono loro a praticare meno sport e a essere più sedentarie: solo il 10,3% fa attività sportiva con continuità e il 44,1% è sedentaria, contro, rispettivamente il 27,1% e il 35,5% degli uomini.

© Riproduzione Riservata
Italia