Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Piemonte-Valle d’Aosta: resoconto della riunione della Conferenza episcopale regionale

Tribunali ecclesiastici diocesani, pastorale delle coppie in situazioni irregolari, educazione dei giovani. Sono alcuni dei temi affrontati dai vescovi di Piemonte e Valle d’Aosta, riuniti mercoledì 23 novembre a Spotorno (Sv) per la riunione del Conferenza episcopale piemontese (Cep). “Sono state innanzitutto valutate – riporta la Cep in una nota diffusa oggi – le Norme amministrative dei Tribunali ecclesiastici regionali e il Regolamento dei Tribunali interdiocesani, a seguito dell’intenzione del Papa e del suo vivo desiderio di venire incontro a tutte le persone che ricorrono per avere una dichiarazione, fondatamente documentata, di nullità”. “Quindi, monsignor Franco Giulio Brambilla di Novara – prosegue la nota – ha presentato una buona proposta pastorale pedagogica, per aiutare i cammini di coppie in situazioni irregolari e difficili”, seguendo il trinomio “accompagnare, discernere, integrare”. L’arcivescovo di Vercelli, monsignor Marco Arnolfo, ha invece presentato il documento “Abitare le relazioni”, Nota della Commissione regionale Piemonte e Valle D’Aosta della Pastorale sociale, del lavoro, giustizia e pace, custodia del creato. Infine, per la Pastorale giovanile, il vescovo di Alessandria, monsignor Guido Gallese, “ha sollecitato l’opportunità della ricerca e della formazione, con eventuali aiuti economici istituzionali, di operatori laici qualificati quali educatori dei giovani”.

© Riproduzione Riservata
Territori