Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Biblioteche in tv: D’Amico (Scuola nazionale cinema), al Centro sperimentale oltre 138mila unità bibliografiche

A parlare questa mattina a Roma, presso il Collegio Romano, della Biblioteca del Centro sperimentale di cinematografia, è Caterina d’Amico, preside della Scuola nazionale di cinema, intervenuta alla presentazione della serie televisiva “Una Biblioteca, un Libro”, sette documentari realizzati da Tv2000 e dedicati ad altrettante biblioteche storiche italiane e ai loro preziosi libri. “La nostra – spiega D’Amico -, nata nel 1935 è l’unica ad essere per forza di cose solo ‘moderna’, ed è la più importante biblioteca italiana dell’audiovisivo”. Il patrimonio complessivo conta attualmente oltre 138mila unità bibliografiche; “racchiude anche film che non si trovano in commercio, e conserva uno strano contenuto che non ha vita propria, un contenuto ‘di passaggio’, ossia i soggetti e le sceneggiature”. Queste ultime, sottolinea, sono “testi di servizio da leggere come abbozzi di romanzi per vedere quanto di quelle battute o idee non sia successivamente confluito nel film”, magari perché ritenute superflue a causa della “corporeità” e del “sangue” di alcuni interpreti. Della collezione fanno parte anche archivi personali donati da cineasti o loro eredi, “spesso materiali inediti e sfiziosi”. La serie andrà in onda settimanalmente, a partire dal 4 dicembre alle 13,45 su TV2000. Il progetto è promosso dalla Direzione generale Biblioteche e istituti culturali del ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact) e gode del patrocinio del ministro.

© Riproduzione Riservata
Italia