Quotidiano

Quotidiano - Italiano

This content is available in English

Pace: “Campane per Aleppo”, parte dalla Finlandia iniziativa per dire stop ai massacri in Siria. Aderiscono chiese in tutto il mondo

Partita il 12 ottobre dalla parrocchia luterana di Kallio, Helsinki, l’iniziativa #bellsforaleppo sta coinvolgendo sempre più chiese di tutte le denominazioni e in numerosi Paesi d’Europa e non solo, che ogni giorno alle 17 fanno risuonare le proprie campane a lutto per ricordare la Siria e i suoi morti e chiedere la fine di questo massacro. “Le campane continueranno a suonare tutti i giorni fino al 24 ottobre, giornata delle Nazioni Unite”, spiega Teemu Laajasalo, vicario della parrocchia di Kallio: “Non ci sono motivi che possano giustificare il bombardamento degli aiuti umanitari o delle Chiese. Non ci sono motivi per distruggere la vita dei civili e dei tanti bambini”. L’iniziativa, che due giorni dopo registrava già 200 parrocchie partecipanti, è ora accolta da singole denominazioni e ha ricevuto il sostegno della Conferenza delle Chiese europee, della Federazione luterana mondiale e dal Consiglio mondiale delle Chiese. “Speriamo che tutte le Chiese, le comunità e i singoli abbiano voglia di aderire e partecipare alla protesta e alla richiesta di porre fine alle uccisioni in Siria”, ha ancora spiegato Teemu Laajasalo. Su http://bellsforaleppo.org/ è possibile vedere la cartina continuamente aggiornata delle Chiese che aderiscono all’iniziativa.

© Riproduzione Riservata
Europa