Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Cultura: Federculture, torna a crescere, nel 2015 spesi 67,8 mld (+4%)

(DIRE-SIR) – Per la cultura “il vento è cambiato” e dopo “anni di immobilismo” i dati del settore tornano a crescere. Primo tra tutti, quello della spesa che le famiglie italiane riservano a cultura e ricreazione che nel 2015 si attesta a 67,8 miliardi di euro, pari al +4%, “recuperando buona parte di quanto perso con la crisi nel 2012 e 2013. In due anni, la spesa in cultura, infatti, è aumentata di 4 miliardi, +6% sul 2013″. A dirlo è il 12esimo rapporto annuale Federculture, illustrato oggi al Maxxi. ”Impresa cultura. Creatività, partecipazione, competitività”, questo il titolo dello studio che evidenzia l’inversione di tendenza nella fruizione culturale: gli italiani sono tornati a teatro (+4% sul 2014 e +8% sul 2013), nei musei (+7% e +18%), e nei siti archeologici (+8 e + 16%). Un dato “particolarmente positivo” è che la fruizione culturale cresce molto tra i giovani, più di quanto accada per la popolazione nel suo complesso. Così, nel 2015 rispetto al 2014, nella fascia di età 15-17 anni la fruizione teatrale aumenta del 16,6% e quella dei musei del 10,6%; in quella 20-24 anni si registra per il teatro una crescita dell”11,4%, per musei e mostre un +14,3%, nei concerti di musica classica +8,2%. (www.dire.it)

© Riproduzione Riservata
Italia