Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia-Stati Uniti: Teodori (americanista), “endorsement di Obama a Renzi, perché ha portato stabilità”

La visita odierna del premier Matteo Renzi al presidente Barack Obama si svolge all’insegna della “relazione speciale” che “connota il rapporto tra Italia e Stati Uniti. Una relazione speciale in cui si intrecciano una molteplicità di fili che riguardano non solo la politica estera, l’economia e il militare, ma anche la società statunitense e i rapporti culturali sviluppatisi dal secondo dopoguerra”. Lo scrive l’americanista Massimo Teodori sulla rivista digitale “Affari internazionali”. Per l’articolista l’Alleanza atlantica e le basi Nato e Usa in Italia “non sono state mai messe in discussione”. E “nei rapporti transatlantici, occorre tenere conto anche di un altro filo che lega gli Stati Uniti all’Italia. La nostra emigrazione, che tra Ottocento e Novecento ha contribuito alla formazione della società multietnica, esprime oggi significativi segmenti della classe dirigente politica ed economica oltre che dello spettacolo”. Teodori parla poi di “endorsement di Obama a Renzi”: “Il presidente Renzi arriverà a Washington con l’onore della cena di Stato alla Casa Bianca. Più volte l’Amministrazione democratica ha manifestato l’endorsement per l’attuale governo”. L’apprezzamento per Renzi “nasce dalla valutazione che il suo governo ha portato stabilità istituzionale nel travaglio della politica italiana, un valore che per Washington è il primo che deve avere un alleato in posizione geopolitica sensibile in tempi di scomposizioni internazionali”.

© Riproduzione Riservata
Mondo