Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Prato, al via servizio civile per 96 giovani all’Arciconfraternita della Misericordia

Sono 96 i giovani che dal 10 ottobre hanno iniziato il servizio civile nazionale presso l’Arciconfraternita della Misericordia nella diocesi di Prato, suddivisi in 18 sezioni del territorio: 9 nel comune di Prato e le restanti negli altri comuni della provincia (Poggio a Caiano, Carmignano, Vaiano, Vernio e Montemurlo). Tutti i ragazzi e le ragazze coinvolti faranno esperienza, per un anno, nel campo del trasporto sociale, un servizio rivolto a persone che hanno difficoltà temporanee o permanenti negli spostamenti. Non si tratta solo di anziani, ma anche di disabili, giovani e adulti, che verranno portati, a seconda delle esigenze, presso i presidi sanitari del territorio per fare visite mediche, oppure verranno accompagnati a scuola o nel luogo di lavoro. I mesi da ottobre a dicembre, per un totale di 72 ore, sono dedicati alla formazione specifica, che ha il compito di informare i giovani su norme di carattere sanitario, sulle relazioni di aiuto alla persona e sulla sicurezza. A partire da gennaio, invece, si svolgerà la formazione generale, della durata di 42 ore riguardante la conoscenza e l’approfondimento dei valori fondanti della Misericordia, il valore del servizio e sulle tecniche di protezione civile. “Le ore di formazione che si affiancano a quelle di servizio – dice Laila Minelli, governatore dell’Arciconfraternita – sono un’occasione per i ragazzi del servizio civile per capire, scoprire e comprendere a fondo la realtà in cui vanno ad operare e fare proprio il concetto di Misericordia”.

© Riproduzione Riservata
Territori