Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Savona-Noli, messa con le comunità cattoliche straniere

Ultimo giorno di apertura per la mostra “Incontrare Pio VII a Savona – Oggetti, paramenti e documenti inediti legati alla figura del Pontefice”, allestita negli appartamenti papali del complesso della Cattedrale di Savona. Appartamenti che, con l’annessa esposizione, si possono visitare accompagnati dai volontari “Amici del patrimonio ecclesiastico” ancora oggi alle 16 e alle 16.30. L’allestimento intende far ripercorrere al visitatore il periodo della prigionia triennale del papa a Savona, sotto il controllo di Napoleone e i momenti di festa per il suo ritorno in città da uomo libero il 9 e 10 maggio del 1815. Nell’appartamento in cui visse, divenuto sede pontificia negli anni di prigionia, si possono ammirare documenti e opere a lungo nascoste nei depositi della Cattedrale di Savona. La diocesi di Savona-Noli celebra invece domani, 10 gennaio, in anticipo, la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato (che a livello internazionale è fissata per il 17 gennaio). Si svolgerà l’iniziativa organizzata dall’Ufficio pastorale Migrantes nella chiesa del Sacro Cuore in corso Colombo a Savona.

Dopo un momento di accoglienza alle 15.15, alle 15.30 la messa presieduta dal vescovo mons. Vittorio Lupi e animata dalle comunità cattoliche straniere e non della diocesi. Al termine della celebrazione inaugurazione degli spazi a disposizione della Pastorale giovanile sotto la chiesa e rinfresco offerto dalla Migrantes e dalle comunità cattoliche straniere. “La giornata è importante perché si riuniranno la Chiesa savonese, rappresentata dal vescovo Lupi, e le comunità cattoliche straniere presenti sul territorio – spiega Davide Carnemolla, responsabile Migrantes –; saranno presenti quelle dell’India e dell’Ucraina, quest’ultima porterà anche un gruppo di giovani, nonché una rappresentanza di fedeli dell’Ecuador”.

© Riproduzione Riservata
Territori