Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Tavola della pace: al via a Senigallia corso su “minacce globali ed educazione glocale”

Bombe atomiche, guerre, terrorismo, stragi di migranti, cambiamento climatico, crisi economica hanno già segnato l’inizio del nuovo anno risvegliando preoccupazioni, paure e tensioni. Cosa ci attende nel 2016? Come ci prepariamo ad affrontare le grandi e piccole sfide che incombono? Con quali strumenti? Con quali progetti? Per rispondere a queste domande, si apre domani, 8 gennaio, a Senigallia il corso di formazione e ricerca intitolato “Global Threats/Glocal Education”, organizzato dalla Tavola della pace e dal Coordinamento nazionale degli enti locali per la pace e i diritti umani assieme a numerose istituzioni e organizzazioni marchigiane. Oltre duecentocinquanta insegnanti, dirigenti scolastici, amministratori locali e operatori sociali provenienti da cento città italiane s’incontreranno per elaborare nuove politiche educative e itinerari didattici per l’educazione alla cittadinanza responsabile. Il corso, unico nel suo genere, prenderà avvio alle ore 15 da un confronto con l’ex capo di Stato Maggiore delle Forze Armate, generale Vincenzo Camporini, l’inviato del Sole 24 ore Ugo Tramballi, l’ex alto dirigente delle Nazioni Unite, Jean Fabre. L’incontro di Senigallia, che si svolge a vent’anni dalla costituzione della Tavola della pace (13 gennaio 1996), darà avvio al percorso di preparazione della Marcia per la pace Perugi-Assisi in programma il prossimo 9 ottobre 2016.

© Riproduzione Riservata
Italia