Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Settimanali diocesani: “La Vita Cattolica” (Udine), uno speciale per i 90 anni

Il 10 gennaio “La Vita Cattolica”, settimanale del Friuli, compie 90 anni e per l’occasione propone uno speciale di quattro pagine. “Oggi – si legge nella presentazione – la missione della ‘Vita Cattolica’ è la stessa: annunciare la ‘lieta novella’” con “lo sguardo rivolto al futuro” e ponendosi al servizio della sua terra e della sua gente. Il tema fondamentale è come il Friuli può porsi nell’era della globalizzazione che livella e annulla culture, lingue, valori, identità: su questo il settimanale ha chiesto a diversi “testimoni” quale può essere il suo ruolo. Di “posizioni coraggiose e mai compiacenti” e di “valore aggiunto per la crescita di cittadini consapevoli”parla Debora Serracchiani, presidente della Regione. Richiamando il ruolo del giornale per l’istituzione dell’Università del Friuli, il presidente della Provincia di Udine Pietro Fontanini esprime l’augurio che “sappia continuare” ad essere incisivo “nella difesa degli interessi del Friuli”.  Nello speciale anche le voci degli ex direttori. Tra questi monsignor Duilio Corgnali, per il quale il giornale è stato indispensabile per la ricostruzione dopo il terremoto. Ezio G0sgnach ne sottolinea l’indipendenza da “potentati politici ed economici”. Continuare ad “essere il giornale della gente, in mezzo alla gente”, è l’augurio di Francesco Zanotti, presidente della Federazione italiana settimanali cattolici. La storia del settimanale viene ripercorsa “in pillole”: ventennio, seconda guerra mondiale, dopoguerra, Concilio, terremoto, sinodo diocesano, Rai autonoma, istituzione dell’Università del Friuli, tutela del friulano. Tra le “battaglie” per il futuro il neocentralismo crescente, l’impegno per la lingua e la cultura friulana  e l’impegno per la piena applicazione del Concilio.

© Riproduzione Riservata
Territori